Fiori di zucchine ripieni di ricotta.

standard 31 maggio 2018 Leave a response

E’ iniziato il tempo dei fiori di zucchine e di zucca! Avete delle idee per come utilizzarli al meglio in cucina? Eccovi una buona ricetta molto versatile,  gustosa e sfiziosa . Si presta sia per la frittura,  che per la cottura in forno,  perciò lascio a voi la scelta . Io vi consiglierei anche di provare a farcire i fiori di zucchine  con mozzarella e acciughe, oppure caciocavallo, ricotta e capocollo o con cipolla brasata, uvetta e olive. Potete divertirvi ad inventare tante farce diverse . Io ho preferito alla pastella classica,  questo tipo di panatura perchè conferisce una buona  croccantezza ed una bella doratura, specie se si usa la frittura come metodo di cottura. Read More

Seppie ripiene alla barese.

standard 28 gennaio 2013 11 responses
Oggi pesce! Sì è proprio così,  oggi voglio parlarvi di una delle ricette tipiche della terra di Bari,  le famose Seppie ripiene alla barese, meglio conosciute come “re secce chiene”. Questo è un must della nostra tavola barese ed è anche molto facile da preparare specie per chi vuole realizzare primo e secondo in una sola preparazione . Questa infatti è la ricetta giusta,  perchè con il sughetto delle seppie ripiene si possono condire delle buone fettucine fresche fatte a mano o meglio ancora delle orecchiette baresi. Che ne pensate? Io ve le consiglio, sono una valida e gustosa alternativa al solito ragu’ di carne domenicale o delle feste. Voglio lasciarvi la ricetta , quella vera…. raccontata proprio in dialetto barese,  così potrete dilettarvi nell’interpretare questo racconto e contemporaneamente farvi due risate per alcuni termini usati.

Le làchene che le sècce chiène.

Se mbbaste nu chìle de sèmmue, se spianèsce ch’u laganàre e sse mètte ad assecuà pe mmènza scernàte. Pò se tàgghie a fettùcce longhe vindicìnghe cendrìmetre e sse làssen’assecuà angòre. Ndratànde se preparène le sècce ca vonne pelzàte levànne u u-èsse, le malàndre, u fèdeche (ca fasce nu fìite e ttène nu chelòre ca non dande piàsce), la
vocche, l’ècchie e la pèdde ca stà sott’a la vènde. Le cìire, addò arresedièsce sèmme nu pìcche de ggnore o de rène, vonne lavàte scherzuànnele m-mènz’a le mane fing’acquànne devèndene bbiànghe bbiànghe. La pèdde de sop’a la vènde s’allàsse sane percè fasce na sbèggie de palte pe mmètte iìnde u mbbaste fatte d’òve battùte, fremmàgge e ppèpe, pedresìne e iègghie. S’achiùde la palte chesènne che nn’àche e u file da mbastì pe nno ffà assì u ddìinde. Iìnd’a nnu tiànidde se mèttene mìinze quìnde d’ègghie, nu specùdde d’àgghie tagghiàte a stozzarèddre e sse mètte sop’o ffuèche. Acquànne u u-àgghie acchemmènz’a ffà russe, s’ammènene iìnde le sècce. Dopo ca s’honne sfritte nu pìcche, s’ammène la salze de pemedòre, ssale, pèpe, pedresìne e nnu pìcche d’àcque. Se lasse cosce peffìng’acquànne sò ccotte e se lèvene da iìnd’o tiànidde. Iìnd’a nna cazzaròla granne se mètte iàcque e ssale e se lasse cosce le làchene. Acquànne iè ccotte se ièggnene le piàtte e ssope s’ammène u suche de le sècce ca se màngene dope le maccarùne. (http://www.modugno.it/)
 
P.s. alla fine del post trovate la traduzione !!!

Read More

Pennette con fagiolini alla pugliese.

standard 10 agosto 2012 1 response

Ancora una ricetta veloce e svuota frigo e piu’ di tutto di stagione,  infatti oggi prepariamo un buon primo piatto utilizzando dei fagiolini tondini dell’orto,  freschi e croccanti con dell’ottima passata di pomodoro fresco al basilico e del provolone piccante. Questa ricetta ve la consiglio non solo espressa,  ma anche preparata tipo pasta al forno,  è squisita specie se  usate  i bucatini ed i fagiolini sottili.  La crosticina che si forma con il provolone ed il sugo,  è una cosa indescrivibile. Se non vi piace il provolone usate pure parmigiano o pecorino romano , ma il sapore cambia. Ed ora vi lascio la ricetta ricordandovi che se dovete metterla in forno occorre fare solo mezza cottura della pasta. Read More

CONSIGLIA Frittelle di zucchine e mozzarella