Cappellacci di patate e funghi porcini con fonduta di taleggio.

standard 15 marzo 2017 Leave a response

Indovinate un po’ dove sono andato a curiosare questo mese? Curiosi vero? Il giochino dello scambio ricette oramai è diventato per me un appuntamento fisso che mi ha permesso di conoscere tante nuove amiche appassionate come me di cucina e di tutto cio’ che gira attorno ad essa. Questo mese sono stato abbinato a Gaia Sera del Blog “Burro e Malla”. “Echevelodicoaffare” che c’era l’imbarazzo della scelta tra mille ottime ricette corredate da foto fantastiche. Insomma piatti che si fanno mangiare prima con gli occhi e poi con la bocca!!! Tra le tante ho scelto una ricetta che mi ha permesso di riassaporare i funghi porcini . Peccato che ho dovuto usare quelli surgelati perchè sicuramente questo piatto avrebbe avuto una marcia in piu’ con i porcini freschi. Qui da noi in Puglia sono merce rara percio’ pazienza…Non ho voluto stravolgere la ricetta di Gaia percio’ ho solo dimezzato le dosi per confezionare 30 cappellacci belli grandi . Viste le generose dimensioni ho pensato di metterne 5 per piatto anche perchè la fonduta è bella ricca di gusto e sostanza, mio figlio ha protestato perchè erano un po’ pochini percio’ si è riservato un’altra porzione per il giorno seguente. E’ inutile dirvi che questo piatto è una esplosione di gusto e di tanto sapore e profumi di bosco percio’ lo consiglio a tutti coloro che amano i funghi ed i sapori intensi. Come sempre provate questa ricetta e fatemi sapere cosa ne pensate..A me è piaciuta tantissimo!! Read More

Risotto ai funghi cardoncelli e salsiccia di Norcia.

standard 19 dicembre 2016 Leave a response

Questo risotto è nato come alternativa al classico ragu’ domenicale.  Volevamo qualcosa di buono e di diverso dal solito. Avendo a disposizione dei buoni funghi cardoncelli e della salsiccia fresca di Norcia c’è bastato poco per realizzare un gustosissimo risotto. A me piace sperimentare,  ma questo ritengo sia un classico risotto dove bastano veramente pochi buoni prodotti per ottenere un risultato eccezionale. Vi lascio la mia ricetta anche se sono convinto che un pò tutti almeno una volta l’avete già preparato. Read More

Risotto con funghi cardoncelli murgiani e pancetta tostata.

standard 6 ottobre 2016 2 responses

Anche quest’anno si è aperta la stagione della raccolta dei funghi cardoncelli murgiani quale miglior periodo per utilizzarli in cucina in ogni modo. Io di solito li preferisco grigliati e conditi con un filo d’olio buono e considero questo un modo per apprezzarne al massimo il loro sapore ed il loro profumo,  ma non disdegno quelli trifolati o al forno con le patate. Insomma mi piacciono in tutte le salse. Oggi vi presento un classico risotto ai funghi che ho solo voluto arricchire con un tocco di buona pancetta tostata che non fa altro che creare un piacevole gioco di consistenze e di sapore. Un piccolo consiglio non lavate i funghi ma spazzolateli e poi cuoceteli per poco tempo altrimenti diventeranno insipidi e gommosi. Come sempre pochi ingredienti ma buoni e mi raccomando al brodo vegetale, no dado ma un buon brodo di verdure fresche il gusto ne guadagnerà sicuramente. Read More

Zuppa di farro con funghi cardoncelli e salsiccia.

standard 4 novembre 2013 2 responses
Lo sò …. mi direte che non è ancora tempo di zuppe perchè almeno da queste parti fa ancora molto caldo,  ma domenica onestamente non avevo proprio voglia del solito ragu’ alla bolognese percio’ mi sono preparato questo bel piattino. Complice anche la mia dieta,  in questo periodo infatti,  sto consumando molto sia il farro che l’orzo,  percio’ quale miglior occasione per poter preparare un piatto buono, salutare e diverso dal solito. Ho usato in questa ricetta anche i buonissimi funghi cardoncelli che crescono sulle murge baresi e che in questo periodo inziano a spuntare e si prestano benissimo per molteplici ricette. Vista la ricchezza del piatto, si puo’ considerarlo un piatto unico dove troverete gusto, bontà e genuinità. Vi gusta l’idea? Allora seguitemi in cucina !

Read More

Risotto ai funghi cardoncelli dell’alta murgia.

standard 27 novembre 2012 10 responses
Oggi avrei voluto pubblicare una ricetta dolce,  ma onestamente ho cambiato idea per non fare brutte figure. Infatti stamattina,  quando nel mio solito giro di amici del web ho visto certe torte , mi sono sentito ridicolo specie messo a confronto con un’ amica a caso…….Valentina (  la ricetta che vale) che ha realizzato non una torta, ma un’opera d’arte ! E non solo oggi , ma in tutte le sue creazioni c’è un non so chè di speciale che le rende meravigliose. Non solo è arte, abilità, passione ma c’è anche la mano femminile che riesce a plasmare tali bontà non solo da mangiare ma anche da vedere. Ho proposto a lei di darmi delle lezioni. Scherzi a parte,  in rete ci sono fior fiori di abili mani che confezionano delle torte e non solo,  che farebbero arrossire diversi specialisti del settore. Comunque la torta per oggi ho deciso di non publicarla,  ma vi voglio lasciare la mia umile e semplice ricetta,  per realizzare uno squisito risotto con i funghi cardoncelli dell’alta murgia barese.
Questo risotto semplice puo’ diventare molto pugliese,  se osate mantecarlo con un cucchiaino di ricotta forte . Vedrete che carattere e che gusto! Ora tutti ai fornelli………..e mi raccomando nella scelta degli ingredienti, rigorosamente freschi e di qualità e se del vostro territorio,  ancora meglio.

Risotto ai funghi cardoncelli dell’alta murgia.

Ingredienti per 6 persone
  • 450 g di riso carnaroli
  • 500 g di funghi cardoncelli
  • 50 g di formaggio pecorino primo sale (oppure un cucchiaino di  ricotta forte)
  • olio extravergine di oliva
  • 1,5 lt di brodo vegetale
  • 1 cipollotto
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 spicchio d’aglio
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • sale q.b
Preparazione.
Spazzolare e tagliare a
tocchetti i funghi,  se molto sporchi di
terra passare un panno umido evitando di lavarli . In una padella dorare uno
spicchio d’aglio con un goccio di olio extravergine ed un pezzo di
peperoncino,  poi versare i funghi e
lasciarli cuocere per 10 minuti. In una risottiera versare un goccio d’olio
extravergine ed il cipollotto tagliato finemente e lasciar dorare a fuoco
basso. Versare il riso carnaroli e lasciar tostare per 5 minuti, sfumare con un
po’ di vino bianco e poi versare 4-5 mestoli di brodo vegetale caldo e
proseguire con la cottura. Mescolare e versare altro brodo fino a portare a
cottura il riso. Generalmente un buon carnaroli cuoce in non meno di 16-18
minuti,  percio’ dopo 10 minuti di
cottura versare nel riso i funghi trifolati avendo cura di togliere l’aglio ed
il peperoncino e proseguire nella cottura . Qualche minuto prima di togliere il
riso dal fuoco, sciogliere in poco brodo caldo lo zafferano ed amalgamarlo al risotto. Spegnere la fiamma e
mantecare il risotto con il formaggio primo sale a scaglie ed un po’ di olio
extravergine ed una manciata di prezzemolo tritato fine. Lasciar riposare
qualche minuto e poi servire il risotto che
deve essere all’onda,  percio’
non brodoso ma cremoso. Servire rigorosamente in un piatto piano, con una
spruzzata di prezzemolo e una macinata di pepe nero.
CONSIGLIA Gelato al tiramisù