Fiori di zucchine ripieni di ricotta.

standard 31 maggio 2018 Leave a response

E’ iniziato il tempo dei fiori di zucchine e di zucca! Avete delle idee per come utilizzarli al meglio in cucina? Eccovi una buona ricetta molto versatile,  gustosa e sfiziosa . Si presta sia per la frittura,  che per la cottura in forno,  perciò lascio a voi la scelta . Io vi consiglierei anche di provare a farcire i fiori di zucchine  con mozzarella e acciughe, oppure caciocavallo, ricotta e capocollo o con cipolla brasata, uvetta e olive. Potete divertirvi ad inventare tante farce diverse . Io ho preferito alla pastella classica,  questo tipo di panatura perchè conferisce una buona  croccantezza ed una bella doratura, specie se si usa la frittura come metodo di cottura. Read More

Asparagi alla Bismarck o alla Milanese.

standard 4 aprile 2018 Leave a response

Questo piatto,  estremamente semplice,  è nato perchè il giorno di  Pasquetta dopo una lunga passeggiata in campagna ho raccolto ben 3 asparagi selvatici, non sono stato molto fortunato!! Ho iniziato a fare grandi progetti…ho pensato ad un risottino, ad una mini frittata,  ma poi ho realizzato che 3 soli asparagi erano veramente pochi per queste preparazioni . Comunque la voglia di cuocerli e di asaggiarli cresceva sempre piu’,  allora ho iniziato a cercare sul web un modo per usare i miei 3 asparagi. Sembra una barzelletta vero? Non lo è …fidatevi!!! Sono approdato su questo blog  dove ho trovato la soluzione al mio problema. Asparagi alla Otto Von Bismarck o meglio conosciuti come asparagi alla Milanese. Un piatto dal gusto  molto classico ma denso di storia e tradizione. Ai giovanissimi sembrerà demodè, antico,  ma pensando alla combinazione dei 2 elementi principali,   ci si rende subito conto di quanto è importante la qualità degli ingredienti e l’equilibrio del gusto che si è riusciti ad ottenere con solo 2 ingredienti . A me è piaciuto! Ha soddisfatto la mia voglia di assaggiare questi 3 asparagi selvatici che  hanno dato il meglio di sè con un sapore deciso e con tanto carattere. Ogni tanto conviene fare un salto nel passato per godersi dei sapori puri e intensi… Read More

Insieme armonico “Together” omaggio al Maestro Gualtiero Marchesi.

standard 19 marzo 2018 Leave a response

Oggi festeggiamo virtualmente la giornata internazionale delle cucine italiane nel Mondo (IDIC 2o18) e non solo…quest’anno nella stessa giornata ricordiamo il “Maestro dei Maestri”, il simbolo dell’Alta Cucina Italiana nel Mondo, l’indimenticabile Gualtiero Marchesi a cui è dedicata l’intera iniziativa. Il maestro Marchesi ha dato moltissimo alla cucina italiana , ha saputo innovare con stile e sapienza, ha saputo trasmettere e formare tantissimi operatori del settore. E’ stata una grande persona che ha saputo spronare i giovani a creare, ad innovare,  partendo sempre dalla base classica e dalla tradizione per giungere a risultati sempre nuovi ed emozionanti. E’ inutile dirlo, i suoi piatti emozionano e regalano un senso di sottile equilibrio e raffinatezza che conquistano tutti. Il piatto scelto per questa giornata è assolutamente geniale e gioca su di un raffinato equilibrio di gusti, sapori e consistenze. Si è riuscito a trovare un giusto connubio tra un candido risotto al parmigiano ed una audace e classica Amatriciana piena di carattere e gusto. Il maestro Marchesi lo ha chiamato “Together o L’insieme armonico”. A prima vista stupisce di come riso e pasta possano stare bene insieme, ma poi assaggiandolo ci si rende conto di quanto è perfetto e gustoso questo piatto. Non vi resta che provarlo, replicando fedelmente la ricetta che trovate nella locandina qui sotto e mi raccomando solo questa volta è permesso copiare. Ricordando Marchesi “Creare e non copiare”… ma oggi è concesso,  anche perchè il valore di questa giornata è anche legato nel trasmettere in tutto il mondo l’autenticità e la tradizione dei piatti della cucina italiana affinchè non vengano mistificati da pseudo ricette italiane. Read More

Polpettone svuotafrigo in vasocottura.

standard 31 gennaio 2018 Leave a response

Qualche sera fa mi toccavano per cena 2 hamburger di carne di cavallo,  accompagnati da una ricca insalata. Un po’ triste direi…e poi sempre la solita cottura in padella o sulla piastra. Ho pensato allora di aprire il frigorifero e recuperare qualche ingrediente che mi potesse aiutare a creare qualcosa di diverso. Non c’era molto! Comunque ho trasformato  i 2 hamburger,  in un buonissimo polpettone farcito che ho cucinato in vasocottura. Lo scetticismo iniziale dei miei figli si è trasformato in un assalto ai piatti…promosso a pieni voti . Ed ora vorrei condividere con tutti voi la mia ricetta. Read More

Mazzamurru o pane cotto sardo.

standard 26 novembre 2017 4 responses

Questo mese per lo scambio ricette sono stato abbinato ad Antonietta del Blog  “Azzurra taglia e cucina“. Un blog molto bello ed interessante dove poter trovare tante ricette sarde e non solo…realizzate con cura e amore. Azzurra l’autrice di questo blog è di origini sarde ma vive in Puglia percio’ il suo blog è un fondersi di ricette autoctone della tradizione sarda e di nuove del paese di adozione. Ho voluto scegliere questa ricetta proprio per onorare la tradizione sarda e le origini di Antonietta. Ho cercato però nel web altre versioni di questo piatto povero e di riciclo della tradizione sarda , per proporre una realizzazione “diversa”. La sostanza non cambia,  infatti la ricetta è fatta di pochi ingredienti quali il pane raffermo, il pecorino sardo, la salsa di pomodoro fresco ed il basilico. Vi posso garantire che non è una ricetta banale anzi …e poi e davvero buona! Nella ricetta originale di Antonietta lei bagna del pane per pochi minuti e poi lo condisce semplicemente nel piatto con dell’ottimo sugo di pomodoro fresco, basilico e tanto pecorino sardo grattugiato, semplice vero? Io ho voluto invece realizzare delle monoporzioni in terrina di coccio apportando qualche piccola modifica cercando di non snaturare la ricetta originaria, Eccovi la mia versione del pane cotto sardo. Read More

CONSIGLIA Gelato al tiramisù