Orecchiette Pugliesi con salsiccia, rucola, caciocavallo e briciole croccanti di pane di Altamura.

standard 22 ottobre 2015 2 responses
Oggi vi presento un piatto realizzato con prodotti tipicamente pugliesi. E’ un piatto importante e ricco che puo’ essere riprosto anche per il classico pranzo domenicale così come ho fatto io. In questa ricetta ho utilizzato una salsiccia fresca preparata con carne equina,  proprio a testimoniare quanto sia forte nel mio paese  la tradizione di consumare carne di cavallo o di asino,  infatti da non dimenticare il mitico ragù di carne di cavallo o di asino con gli involtini,  meglio conosciuti nel barese come “brasciole”. Poi ci sono le orecchiette di pasta fresca e queste penso le conosciate tutti e sono simbolo universale della nostra amata Puglia. A completare la ricetta troviamo anche il caciocavallo podolico del Gargano che rende i piatti superlativi in quanto ricco di sapore e sapidità e non ultimo il famoso pane di Altamura, che ho usato per conferire la nota croccante al piatto. In realtà c’è anche la rucola che almeno noi in Puglia, amiamo non solo consumare nelle insalate,  ma anche con la pasta . Insomma un vero concentrato di “Pugliesità”. Che ne pensate? Direi che le premesse sono buone…ed il piatto finito anche! Fidatevi…………

 

Orecchiette con salsiccia, rucola , caciocavallo e briciole croccanti di pane di Altamura.
Ingredienti per 4 persone
  • 300 g di orecchiette (io ho usato le orecchiette del pastificio maffei)
  • 300 g di salsiccia di carne equina(in sostituzione anche suina o mista)
  • 350 g di passata di pomodoro fresco
  • 40 g di rucola (una manciata)
  • 50 g di caciocavallo podolico stagionato grattugiato
  • 2 fette di pane di Altamura (possibilmente raffermo)
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • Olio extravergine di oliva
  • Basilico
  • alloro
  • Sale e pepe q.b

 

Preparazione
 
Preparare un trito aromatico con cipolla, sedano, carota e basilico usando un cutter elettrico. In una casseruola versare un generoso giro d’olio extravergine e scaldare leggermente , versare il trito aromatico e lasciar imbiondire. Nel contempo togliere il budello alla salsiccia e poi versarla nella casseruola avendo cura di sgranarla con una forchetta. Lasciar rosolare la salsiccia per qualche minuto e poi sfumare con mezzo bicchiere di vino rosso. Aggiungere la passata  di pomodoro, una foglia di alloro ed un mestolino d’acqua e lasciar cuocere per almeno 15 minuti a fuoco basso.  Lavare la rucola ed asciugarla con carta assorbente e lasciare da parte. 
Cuocere le orecchiette in abbondante acqua salata per circa 4- 5 minuti poi scolarle e ripassarle in padella con il sugo di salsiccia, la rucola spezzettata grossolanamente ed il caciocavallo grattugiato. Amalgamare il tutto a fuoco vivo per pochi secondi e prima di servire,  aggiungere una generosa macinata di pepe creola. Completare il piatto con briciole croccanti di pane di Altamura,  preparate sbriciolando la mollica e ripassandola in padella con un filo di olio extravergine .

Related Posts

2 responses

  • Peppe!!! Un piatto superbo direi 🙂
    Mi hai fatto tornare in mente quando venivo a Corato a comprare il filetto di asino 🙂 che tempiiiii e approfittavo per comprare il pane casereccio da una vecchietta …..nostalgiaaaaaa.
    baciotto

    • Ti ringrazio Anna per il tuo commento e comunque se vuoi ancora il filetto d'asino a Corato si trova ancora così come il pane casereccio …ma penso che oramai per il pane ci pensi tu stessa, sei diventata un'esperta nei lievitati!!!!un abbraccio.

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Pasta cacio, uova e zucchine