Ragù di polpo alla Pugliese.

standard 2 aprile 2015 4 responses
Oggi vi voglio parlare del ragù di polpo alla pugliese che da sempre si prepara a casa mia. E’ una ricetta semplice ma molto, molto gustosa che solitamente prepariamo per il pranzo domenicale percio’ ci puo’ star bene anche per il pranzo di Pasqua. Poche regole ma efficaci, acquistate un polpo fresco che abbia un bel colore grigio chiaro quasi rosa, quello piu’ buono ha 8 tentacoli e doppia fila di ventose sui tentacoli, che sia  bello sodo e che vi trasmette freschezza , che abbia un buon odore e che non sia troppo piccolo, andate da 600 g in su. Per la salsa di pomodoro, io di solito la preparo partendo o dai pomodori freschi o usando pomodori pelati e pomodorini ed a me piace cuocerla condita con un trito di sedano, carota e cipolla. Per la pasta scegliete o una pasta fresca tipo gli scialatielli oppure una buona pasta secca al bronzo rigorosamente formati lunghi. Fatte queste poche premesse vi lascio la mia ricetta consigliando,  a chi ne ha voglia e tempo,  di cuocere questo ragu’ all’interno di pentole di terracotta,  dove la lenta cottura offrirà un sapore ed un gusto ancor piu’ intenso.

Ragu’ di polpo alla Pugliese.
Ingredienti per 4 persone
  • 1kg di polpo fresco
  • 400 g di scialatielli o linguine al bronzo
  • 1 lt di salsa di pomodoro
  • 1 spicchio di aglio
  • ½ cipolla
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • Olio extravergine di oliva
  • Peperoncino o pepe
  • 1 foglia di alloro
  • prezzemolo
  • Sale
 
 
Preparazione
 
Lavare per bene il polpo sotto acqua corrente e lasciarlo sgocciolare. Ovviamente fatevi pulire per bene il polpo  dal vostro pescivendolo di fiducia, altrimenti vi toccherà togliere a casa occhi, becco e residuo presente nella sacca. Degli otto tentacoli, 3 vanno tagliati a tocchetti. In una pentola capiente preparate un fondo con olio,  aglio schiacciato ed un trito fine di cipolla e se gradite anche con un pezzettino di peperoncino. Una volta che il fondo si è ben dorato, aggiungere il polpo a tocchetti e lasciar rosolare brevemente poi aggiungere i tentacoli interi e sfumare il tutto con il vino bianco. Togliere l’aglio, aggiungere la foglia di alloro e versare la salsa di pomodoro. Lasciar cuocere per circa 25-30 minuti a fuoco basso. Correggere di sapidità se necessario, io di solito usando una salsa di produzione domestica già condita  difficilmente aggiungo altro sale. Di solito questo tempo è sufficiente per avere un sugo abbastanza denso ed il polpo cotto al punto giusto. Io solitamente preparo il sugo la sera precedente, questo permette al polpo di intenerirsi ancor di piu’ ed al sugo di arricchirsi di sapore. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente. Mantecare la pasta con il sugo e completare con l’aggiunta di prezzemolo tritato fresco.
p.s. Questo ragu’ non solo servirà per condire la pasta,  ma il restante polpo potrà essere gustato come secondo piatto accompagnato da una sana “scarpetta “con pane casareccio. Da leccarsi i baffi!!!

 

Related Posts

4 responses

CONSIGLIA Ventagli di sfoglia