Il mio panino pugliese.

standard 30 dicembre 2014 1 response
Quando ho letto di questo contest organizzato dal caseificio La Tramontina con il supporto del blog Cappuccino e cornetto dedicato al caciocavallo,  non ho saputo resistere percio’ ho iniziato a pensare ad un panino speciale che potesse esprimere tutta la bontà del caciocavallo abbinato ad elementi tipicamente pugliesi e del mio territorio. Non a caso avevo appena acquistato dei funghi cardoncelli delle nostre murge baresi che dovevo gratinare in forno, guardando in dispensa mi sono poi imbattuto in bel barattolo di pomodori secchi sott’olio che mia madre ha preparato questa estate con degli ottimi pomodori brindisini, si è accesa la lampadina che mi ha suggerito di usare questi ingredienti per realizzare un gustoso panino dal sapore e dal profumo pugliese. Voi mi chiedrete ……..e il caciocavallo? Ce l’ho……..almeno cio’ che resta di un mezzo caciocavallo acquistato questa estate a Vieste, un caciocavallo podolico di media stagionatura che servirà a completare il tutto. Mancava qualcosa ……..allora ho pensato ad un ortaggio che fornisse croccantezza e freschezza, delle carote di  Margherita di Savoia ci stavano proprio bene. A completare il tutto del buon pane e dell’olio extravergine di oliva da cultivar coratina. Questo panino è veramente un concentrato di colori, di sapori e di bontà che si presta anche per un gustoso pranzo da asporto, se poi vi sembra poco…allora mangiatevene 2. Scherzi a parte, questo è veramente l’esempio che con poco si riesce a realizzare un panino insolito sicuramente molto più salutare e nutriente di altri cibi che vengono consumati nella pausa pranzo. Con questa ricetta chiudiamo questo 2014 che non è stato un anno bellissimo, facilissimo ed entusiasmante ma auguro a voi tutti di aver fiducia nel nuovo anno che verrà , con l’augurio e la speranza che non solo sia migliore ma che ci porti serenità e prosperità. BUON 2015 A TUTTI VOI.

Panino pugliese.
Ingredienti per 4 persone
  • 4 panini tipo rosetta
  • 8 funghi cardoncelli della murgia barese
  • 8 pomodori secchi sott’olio pugliesi
  • 2 carote di Margherita di Savoia
  • 150 g di caciocavallo podolico del Gargano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di trito misto di sedano carota
  • 2 cucchiai di pecorino stagionato grattugiato
  • Pangrattato
  • Olio extravergine di oliva 
  • Prezzemolo tritato
  • Sale e pepe creola.
 
 
Preparazione
 
Spazzolare e lavare solo se necessario i funghi, eliminare parte del gambo e poi disporli in una pirofila in cui è stato preparato un fondo con poco olio extravergine di oliva e 1 cucchiaio di trito di sedano carota . Tritare finemente lo spicchio d’aglio e mescolarlo al formaggio pecorino grattugiato, aggiungere 1 cucchiaio di pangrattato, un po’ di prezzemolo tritato e un cucchiaio di trito di sedano e carota. Distribuire sui funghi la panatura e completare con un pizzico di sale ed una generosa macinata di pepe creola ed un giro d’olio extravergine di oliva. Prima di infornare versare ½ bicchiere di vino bianco nella teglia. Cuocere in forno caldo a 200°C per circa 15 minuti e fino a doratura. Pelare le carote e tagliarle a julienne, salare leggermente, aggiungere un goccio d’olio extravergine e tenere da parte. Comporre il panino creando un primo strato con le carote a julienne, poi aggiungere 2 funghi gratinati con un filo di  sugo di cottura, disporre sopra i funghi i 2 filetti di pomodoro secco sott’olio e per finire 2 spicchi di caciocavallo podolico grigliato per qualche minuto su di una piastra. Chiudere il panino e gustare accompagnando il tutto con un buon bicchiere di vino rosso o con una birra artigianale ambrata.
Questi sono i funghi cardoncelli gratinati.
 
Con questa ricetta partecipo al contest il Cacio a Cavallo organizzato dal caseificio la Tramontina in collaborazione con il blog Capuccino e cornetto nella sezione Panini.

 

Related Posts

1 response

  • eccomi!
    Avevi ragione non avevo commentato il tuo blog!
    ^_^
    Grazie mille per avermelo ricordato e scusami , sarà stato nel periodo delle feste quando nona vevo il pc e leggevo solo dal cell.
    Non potevo perdermi questa ricettina! ^_^
    Vado ad aggiungerti.
    In bocca al lupo per il contest e grazie mille per aver partecipato.

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Pasta cacio, uova e zucchine