Zeppole di San Giuseppe.

standard 19 marzo 2013 9 responses
Secondo voi si poteva festeggiare oggi il mio onomastico e la festa del papà senza le zeppole? Ma sicuramente no! Ieri sera appena son tornato a casa mi son voluto cimentare nella preparazione di poche zeppole giusto per il gusto di preparare questo dolce tipico e per provare una nuova ricetta che questa volta ho ricevuto (estorto!!!) ad un amico pasticcere professionista. Ogni anno c’è sempre  un difettuccio nella ricetta che non mi permette di ottenere delle zeppole ben lievitate , leggere e cotte alla perfezione ma quest’anno……….son venute meglio delle precedenti ma sono ancora da perfezionare. Vi diro’,  questa ricetta mi ha soddisfatto piu’ delle altre,  ma ricordate che per avere un buon risultato finale è fondamentale far asciugare bene l’impasto , incorporare una per volta le uova ottendo alla fine un impasto sodo come fosse crema pasticcera altrimenti la zeppola tende ad assorbire molto olio in frittura e poi la cottura deve essere fatta a regola d’arte o con 2 padelle con olio a temperatura differente o con passaggio prima in forno  e poi in padella per la frittura. A voi giudicare  il risultato estetico……io invece  ho fatto l’assaggio e vi dico che erano…(perchè oramai son finite) molto buone, morbide,  ben cotte, vuote ed alveolate all’interno e profumatissime.
 p.s. Ho visto che qualcuno per assicurarsi la lievitazione,  usa anche un cucchiaino di lievito per dolci, provero’ e vi faro’ sapere.

Zeppole di San Giuseppe.
 
Ingredienti
 
  • 300 g di  acqua
  • 70 g di burro
  • 260 g di farina
  • 1 bustina di vanillina
  • n°4 – 5 uova medie
  • olio di arachide per la frittura
  • un pizzico di sale
  • ½  litro di crema pasticcera
  • un barattolo da 100 g di amarene sciroppate
  • 3 cucchiai di zucchero semolato per la rifinitura
 
Preparazione:
 
In una pentola portare a bollore l’acqua con il burro ed un pizzico di sale. Aggiungere tutta la farina setacciata con la vanillina e lasciar asciugare il composto sul fuoco fino a quando si stacca dalle pareti della pentola. Lasciare raffreddare il composto versandolo su di un marmo o su di un tagliere allargandolo con una spatola. Una volta che si è raffreddato, aggiungere le uova uno per volta lavorando l’impasto o con una planetaria o con una spatola. A seconda della grandezza delle uova valutate durante la lavorazione se usarle tutte oppure solo  4. L’impasto finale deve avere la consistenza soda e morbida di una crema pasticcera.  Formate le zeppole,  aiutandovi con  una tasca da pasticciere con un beccuccio sagomato a stella, direttamente su carta forno. Ora potete scegliere se passarle prima in forno caldo a 190°C per pochi minuti  fino a quando non si rapprendono,  poi  toglietele dal forno e  passatele subito  in olio caldo per terminare la cottura . Altrimenti potete friggerle direttamente in Olio profondo.. mi raccomando alla temperatura! Una volta dorate scolarle e farle asciugare su carta assorbente. Passarle nello zucchero semolato e poi farcire con crema pasticcera e mezza amarena.

Related Posts

9 responses

CONSIGLIA Pasta avocado e pomodorini