Tagliatelle in guazzetto di gamberi, seppie e canocchie.

standard 7 febbraio 2013 5 responses
Qualche giorno fa mi è venuta la voglia di preparare un po’ di tagliatelle all’uovo, ma non volevo condirle con il solito ragu’ di carne o la classica bolognese di carne che spesso si abbina alle tagliatelle. Volevo qualcosa di piu’ buono! Allora chiamo il mio pescivendolo di fiducia e chiedo se c’era qualcosa di speciale per preparare un  buon guazzetto. Il buon Roberto mi dice di passare in pescheria  perchè c’era l’imbarazzo della scelta! Detto…fatto! Entro in pescheria e vedo queste belle canocchie irrequiete che sgambettavano e accanto c’erano dei gamberi bellissimi e qualche scampetto e poi delle seppie nerissime. Acquisto la quantità che mi serviva e torno subito a casa per preparare sia la pasta che il guazzetto di crostacei. Come sempre mia moglie me ne ha dette di tutti i colori…….pero’ alla fine ha gustato il piatto che le ho preparato. Vi racconto un piccolo aneddoto , un po’ di anni fa lavoravo a Bari al settore chimico dell’Arpa e vicino all’ufficio c’era un famoso mercato rionale dove c’erano numerose bancarelle di  pescivendoli. Ogni mattina appena appena scendevo dal pulman andavo a guardare cosa offriva il mercato e puntualmente ordinavo qualcosa che poi ritiravo a fine giornata. Percio’ cozze, pesce, crostacei …..Il problema erano le quantità, infattti i pescivendoli a Bari sono fin troppo generosi oltre ad essere abili venditori!  Mia madre stufa di tutta questa roba,  minacciò di lasciarmi fuori casa. Beh quasi lo fece!!!Pero’ l’abitudine di abbondare negli acquisti non l’ho acora persa! Storielle a parte vi invito a preparare questo gustoso guazzetto che potrete gustare sia con la pasta che con il solo pane leggermente tostato. Per chi poi  vuol preparare un risotto superlativo,  può usare lo stesso sughetto. Ci sarà da leccarsi i baffi!!

Tagliatelle in guazzetto di gamberi, seppie e canocchie.
Ingredienti per 6 persone
 
Per la pasta fresca all’uovo:
 
  • 400 g di semola
  • 4 uova
 
per il guazzetto o sughetto:
 
  • 400 g di gamberi freschi
  • 1-2 seppie fresche
  • 400 g di canocchie o cicale di mare
  • 2 zucchine
  • 5-6 pomodorini
  • 2 spicchi d’aglio
  • prezzemolo
  • olio extravergine di oliva
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • peperoncino
  • sale
 
 
Preparazione
 
Per la pasta
Impastare la semola con le uova fino ad ottenere una massa compatta ed elastica, lasciar riposare coperta. Con l’aiuto di una sfogliatrice , tirare una sfoglia sottile che poi taglierete della larghezza desiderata oppure utilizzando l’apposito tagliapasta per tagliatelle.
 
Per il guazzetto
 
Lavare e privare dei carapaci i gamberi , fare la stessa cosa con le canocchie a cui bisogna estrarre la polpa. Utilizzare i carapaci e le teste per preparare un fumetto di pesce che servirà per rafforzare il sapore del guazzetto. Ricordarsi di lasciare almeno un gambero intero sgusciato a persona così come per le canocchie. lavare per bene e tagliare a julienne le seppie. Lavare e tagliare la parte verde delle zucchine che poi va cubettata. In una pedella versare un goccio d’olio, un pezzettino di peperoncino e l’aglio schiacciato e lasciar dorare. Una volta che l’aglio si è colorito toglierlo e versare le zucchine. Lasciar cuocere per circa 7-8 minuti ,  poi aggiungere le seppie e dopo 5 minuti una parte dei gamberetti tagliati a tocchetti e sfumare con il vino bianco. Successivamente aggiungere la polpa dei pomodorini e un paio di mestolini di fumetto di pesce. Lasciar cuocere per circa 7-8 minuti , poi prima di spegnere,  aggiungere gli altri gamberetti,  le canocchie intere e la polpa delle canocchie e coprire. Cuocere in abbondante acqua salata le tagliatelle, scolarle al dente e poi mantecare il tutto a fuoco vivo per qualche minuto , aggiungendo se necessario altro fumetto di pesce. Servire completando il piatto con prezzemolo tritato , una coda di gambero , una canocchia  ed un goccio di olio extravergine.

 

Related Posts

5 responses

CONSIGLIA Ventagli di sfoglia