Risotto ai funghi porcini e salsiccia.

standard 1 novembre 2012 5 responses
Oggi si gira pagina al calendario e grazie alle condizioni climatiche ci addentriamo nella stagione fredda e uggiosa , pensare che almeno dalle mie parti, fino alla settimana scorsa si andava ancora a mezza manica. Sono contento così , perchè queste condizioni climatiche favoriscono anche la raccolta dei funghi che tanto amo. Dalle mie parti sono solo cardoncelli, prataioli e chiodini e qualche varietà di bosco che personalmente non conosco percio’ nè li raccolgo e nè li uso in cucina, fidarsi è bene non fidarsi è meglio!!!La settimana scorsa,  vista la mia permanenza a Torino , ho avuto il piacere di assaporare dei meravigliosi funghi porcini freschi, che dire…….sublimi! Ovviamente sono tornato a casa con la voglia di preparare una ricettina mia,  a mio modo e non vi nascondo,  che durante la permanenza a Torino,  ho avuto la nostalgia dei mie fornelli tanto da volermi preparare da solo la cena al ristorante in quanto,  già dopo 2 sere di ristorante piemontese,  ero stufo dei soliti piatti tradizionali. Non vorrei sembrare irriverente nei confronti dell cucina Piemontese dove ci sono dei piatti meravigliosi vedi la tartare di fassone, il tonno di coniglio, il vitello tonnato all’antica, gli agnolotti del plin, le ravioles, il bonet ed altri , ma molto spesso ad innescare questa sensazione è la cattiva proposta dei ristoratori che sminuiscono i grandi piatti della tradizione e del territorio.E’ una mia opinione, percio’ ognuno è libero di pensare quel che vuole!Veniamo a noi ed alla ricetta di oggi, il mio risotto ai porcini e salsiccia , un classico della cucina italiana che merita pero’ attenzione nella scelta degli ingredienti, nella preparazione di un buon brodo di verdure e nella esecuzione,  per ottenere un risultato finale che stupirà i vostri commensali.
E’ ora di mettersi ai fornelli …………..seguitemi!
Risotto ai funghi porcini
e salsiccia.
Ingredienti per 6 persone.
  • 450 g di riso Carnaroli o Vialone nano
  • 1,5 lt di brodo vegetale
  • 400 g di funghi porcini
  • 2 salsicce di suino a grana grossa
  • 2 scalogni
  • 1 spicchio di aglio
  • ½ bicchiere di vino rosso
  • 60 g di parmigiano stagionato
  • olio extravergine d’oliva
  • alloro
  • prezzemolo
  • burro
  • sale
  • pepe
Preparazione.
Se usate i funghi porcini
freschi dovete pulire il gambo e spolverare il resto con un pennellino,
evitando di lavarli, altrimenti si possono usare quelli surgelati o in
barattolo. Io ho usato quelli al naturale di Demetra che trovo ottimi. In una
padella versare un cucchiaio di olio extravergine e poi imbiondire dolcemente
uno spicchio di aglio ed una foglia di alloro, aggiungere i funghi tagliati a
fette o pezzi abbastanza grossolani e lasciarli rosolare a fuoco basso per
circa 5-6 minuti .In un’altra padella versare pochissimo olio extravergine di
oliva e mezzo scalogno e imbiondire , dopo aggiungere la salsiccia sbriciolata
e lasciarla rosolare qualche minuto sfumando poi con un goccio di vino rosso.
In un tegame capiente,  imbiondire lo
scalogno tritato finemente con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, poi
aggiungere il riso e tostarlo per alcuni minuti. Iniziare la cottura del
risotto aggiungendo 2-3 mestoli di brodo vegetale,  precedentemente preparato con verdure ed ortaggi freschi,
rimestare dolcemente ed aggiungere il brodo man mano che viene assorbito. Per
la cottura perfetta serviranno circa 16 minuti, poi dipende dalla qualità del
riso che usate, comunque dopo circa 10 minuti di cottura aggiungere prima la
salsiccia sbriciolata , amalgamare per bene e quasi alla fine, aggiungere i
funghi porcini. Controllate di sale e se necessario aggiungerne un po’.
Togliere dal fuoco quando il riso non è ancora arrivato a cottura
completa,  percio’ dopo 14 minuti di
cottura e mantecare con un pezzettino di burro e parmigiano. Lasciar riposare
il risotto per amalgamare bene i sapori per un paio di minuti e poi servire. Usare
un piatto piano su cui versare a specchio il risotto,  completando il piatto con una spruzzatina di prezzemolo tritato e
del pepe nero macinato fresco.
Con questa ricetta partecipo al contest di “Semplicemente buono”

http://semplicebuono.blogspot.it

http://www.ipiaceridelgusto.it

Related Posts

5 responses

CONSIGLIA Pasta cacio, uova e zucchine