Torta della nonna ripiena di zucca.

standard 13 settembre 2012 7 responses

Restando in tema di prodotti di stagione, oggi ho pensato di proporvi una mia nuova “libera interpretazione”di una vecchissima ricetta che avevo tra i miei tanti fogliettini. Mia moglie ovviamente già a sentire “libera interpretazione” ha inziato a borbottare perchè per lei quando si prepara una ricetta bisogna seguirla fedelmente ……..io sono di tutt’altro parere percio’ mentre preparo qualcosa  cambio, aggiungo, provo e vi lascio immaginare cosa non mi dice!Oggi infatti parto da un’ idea di farcitura da strudel  e da una pasta frolla “vecchio stampo della nonna” per realizzare una invitante torta farcita con zucca. Avete fiducia in me? Seguitemi in cucina …

Torta della nonna ripiena di zucca.
 
Ingredienti per la pasta frolla: (teglia diametro 26 cm)
 
  • 300 g di farina “00”
  • 100 g di zucchero di canna
  • 80 g di burro o margarina
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 limone
  • 3 cucchiai di marsala o latte
 
Ripieno:
 
  • 600 g di zucca pulita a dadini
  • 30 g di burro
  • 100 g di zucchero di canna
  • 70 g di mandorle tostate
  • 3 cucchiai di rum scuro
  • 6-7 amaretti
  • cannella
  • 1 limone.
 
Preparazione:
 
Versare nella ciotola dell’impastatrice la farina, lo zucchero, il lievito per dolci,  la vanillina, la scorza grattugiata del limone, le uova ed un pizzico di sale. Lavorare per pochi minuti poi aggiungere il burro a tocchetti ed il marsala e lavorare velocemente finchè non si forma un impasto liscio e compatto. Togliere l’impasto dalla ciotola coprirlo con una pellicola e farlo riposare in frigo per 10-15 min. Per il ripieno occorre pulire la zucca e tagliarla a piccoli tocchetti regolari , versarla in una padella larga dove avremo fatto sciogliere il burro. Aggiungere lo zucchero di canna e alcune gocce di succo di limone e lasciar cuocere per circa 5 minuti a fuoco basso. Prima che lo zucchero si caramellizzi , sfumiamo con il rum scuro e attendiamo che si riduca il liquido che si è formato nella padella. Volendo questo passaggio si puo’ saltare preparando a freddo la zucca con zucchero, limone e rum e poi versarla direttamente nella teglia. Quest’ultimo passaggio permetterà di avere un po’ piu’ acqua nel ripieno. Io personalmente preferisco passarla in padella perché non solo la zucca perde una buona parte di acqua ma gli aromi si amalgamano meglio. Una volta pronto il ripieno,  lasciarlo intiepidire prima della farcitura. Prendere l’impasto dividerlo in 2 parti uguali e stenderlo di uno spessore di almeno 1.5 cm. Imburrare una teglia ed infarinarla leggermente, rivestire la teglia con il disco di pasta avendo cura di creare un bordo alto almeno 3 cm. Versare il ripieno di zucca , aggiungere gli amaretti sbriciolati,  le mandorle tritate grossolanamente e se gradite una spruzzatina di cannella in polvere. Ricoprire con un altro disco di pasta frolla e sigillare bene i bordi aiutandovi con i rebbi di una forchetta. Bucherellare la superficie e  spennellarla con un po’ di latte zuccherato ed alla fine completare il tutto,  aggiungendovi o zucchero in granella o zucchero di canna . Infornare a 170° C  per circa 45 minuti e fino doratura . Sfornare e lasciar raffreddare prima di servire. Ovviamente lasciatela riposare per almeno 12 ore perché così sarà più buona.
 
Che ve ne sembra? 

Con questa ricetta partecipo al contest di “Arricciaspiccia” in collaborazione con Noberasco.

http://www.noberasco.it/it/home.asp
http://arricciaspiccia-emanuela.blogspot.it/

Related Posts

7 responses

  • ahahhah,rido perchè anche io cambio sempre tutte le ricette,ho sempre da ridire con la mia amica del cuore che la pensa come tua moglie,mi fa piacere che non sono la sola,dall'aspetto la tua torta è deliziosa chissà che non la faro' ricambiando anche io qualcosina,ahahahhah

    • mi conforta sapere che c'è qualcuno che ha il mio stesso "problema" a detta di qualcuno per me è abitudine o meglio chiamiamola creatività!Nel ripieno ci puoi aggiungere frutta secca di tutti i tipi dalle nocciole ai fichi oppure l'uvetta sultanina, ci puoi mettere dell'altra frutta . Questa è una di quelle ricette che si presta alla libera creatività..un caro saluto , Peppe.

  • Ciao Peppe
    piena fiducia nei tuoi esperimenti!!
    Tanto che mi salvo la ricetta e appena avrò per le mani un po' di zucca la proverò!!!
    Condivido la cottura della zucca per amalgamare perfettamente gli aromi…e tua moglie ha gradito? ^_^
    a presto, baci a voi

  • Ciao Peppe! Complimentoni, questa torta è originale, gustosa e da provare assolutamente! 😀 Bravissimo! Anche io stravolgo spesso e aggiungo un tocco personale, agli inizi seguivo fedelmente, poi ho scoperto che mi piace molto più mettere qualcosa di mio ogni volta! 😉 Tua moglie si sarà leccata i baffi con una delizia così! Bacioni! 🙂

  • L'aspetto è ottimo,zucca,cannella,marsala ecc….non può che essere un esperimento riuscito!Saluti Ketty Valenti.

  • Grazie mille Peppe!!! La torta è una delizia! :)!
    Un bacione
    Ema

  • a chi lo dici! da quando ho un blog anch'io ..stravolgo o cambio tutto.
    L'altro giorno per fare la crostata sbriciolona per il contest (anch'io partecipo a quello di arricciapasticcia) cambiai praticamente tutti gli ingredienti..quindi alla fine è venuta a "Modo Mio" però che soddisfazione quando viene così buonaaaa!
    che mi sembra di questa torta?
    uno spettacolo!! mmmm

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Pasta cacio, uova e zucchine