Flan di carote e bietoline.

standard 9 giugno 2012 8 responses
Oggi ci dedichiamo ad un gustoso contorno o piatto unico,  a base di carote e bietoline, come sempre pochi ingredienti ma di stagione e freschi .A me sapete piacciono i piatti colorati perchè non solo si lasciano prima mangiare con gli occhi, ma perchè ti mettono allegria a tavola e poi fanno bene alla nostra salute . Credo che sia l’ora di preparare questi flan vegetariani, venite con me….

 
Flan di carote e bietoline.
 
  • 300 g di carote Margherita di Savoia
  • 300g di  bietoline
  • 80 g di parmigiano
  • 500 ml di besciamella
  • 1 cucchiaio di mascarpone (o ricotta)
  • 1 uovo
  • pepe
  • noce moscata
  • sale
  • burro
 
 
Preparazione:
 
Lessare per 15-20  minuti circa le carote in acqua calda salata e poi raffreddarle con acqua e ghiaccio, fare la stessa cosa con le bietoline  riducendo il tempo di cottura a 10 minuti e poi raffreddarle sempre in acqua e ghiaccio. Questa fase di raffreddamento è importante per mantenere inalterato e brillante il colore. Successivamente schiacciare o tritare grossolanamente sia le carote che le bietoline. In una ciotola versare l’uovo, un pizzico di sale , il pepe, un pizzico di noce moscata e sbattere energicamente fino a renderlo spumoso. Aggiungere poi il parmigiano, il cucchiaio di mascarpone e la besciamella fredda abbastanza densa e mescolare per bene il tutto. Dividere in 2 coppe il composto ed aggiungere in una il tritato di carote e nell’altra il tritato di bietoline ed amalgamare per bene. Preriscaldate il forno a 200°C e mettervi una teglia rettangolare con dell’acqua che lasceremo scaldare. Imburrare degli stampini di alluminio o delle cocottine da soufflé e versare sul fondo due cucchiai di composto alle carote e poi sopra 1 cucchiaio di composto alle bietoline. Regolate le quantità in base alla grandezza degli stampini ricordando di riempirli per ¾  in quanto si avra’ in cottura un aumento di volume. Ora sono pronti per essere infornati, adagiarli nella teglia con l’acqua calda  in quanto faremo una cottura a bagnomaria a 160° per circa 30 minuti. Se poi non gradite la cottura a bagnomaria,  potete imburrare gli stampini e poi spolverizzarli di pangrattato e poi versarvi i 2 composti e cuocere il tutto a 180° C per 25 minuti. Avrete così un tortino con le pareti gratinate. Una volta pronti vi basterà raffreddarli qualche istante e poi capovolgere lo stampino sui piatti. Sono ottimi come contorno o come secondo vegetariano.
 
Ecco a voi il risultato finale.

Related Posts

8 responses

CONSIGLIA Ventagli di sfoglia