25 aprile…riso, patate e cozze (meglio conosciuta come tiella alla barese)

standard 30 aprile 2012 7 responses

Era la giornata giusta per preparare questa ricetta speciale tipica della nostra zona. Una bella giornata di sole da trascorrere in compagnia di amici e parenti in campagna dove poter preparare questa “tiella” utilizzando una bella pentola di coccio e poter cuocere il tutto lentamente utilizzando i carboni ardenti. Sì ..proprio i carboni ardenti provenienti da un bel fuoco acceso con legna di mandorlo ed ulivo. In questo caso il nostro riso, patate e cozze è stato cucinato utilizzando non il tradizionale forno statico,  ma il forno di campagna. Altro non è che un coperchio in ferro che permette di cuocere sui carboni , infatti basta posizionare un sostegno in ferro alto una quindicina di centimetri su cui metteremo il nostro coccio, sotto saranno messi dei carboni ardenti e sopra alla pentola metteremo questa sorta di coperchio in ferro debitamente oliato precedentemente nella parte interna. Sopra il coperchio saranno distribuiti altri carboni che permetteranno la cottura e la doratura. In gergo questa tecnica di cottura rurale molto antica viene chiamata “fuoco sotto e fuoco sopra”. A raccontarla sembra facile ma bisogna essere molto abili nel saper dosare il calore da dare con la relativa quantità di carboni ardenti, in questo caso mio padre oramai in tanti anni di utilizzo è diventato veramente molto esperto infatti cuoce qualsiasi cosa in maniera perfetta, vi lascio immaginare le focacce!Vantaggi di questa cottura un sapore, un profumo ed una doratura…. indescrivibili!Ovviamente oltre alla tecnica di cottura, nella ricetta di oggi una parte importante la rivestono gli ingredienti e la teglia di coccio. Ma ora basta con le parole passiamo ai fatti. Vi posto la ricetta di questo succulento piatto barese che potrete realizzare tranquillamente a casa.

 

Riso, patate e cozze.
(Tiella alla Barese)
Ricetta tipica
pugliese 
Ingredienti (per 8 persone)
 
  • 2 Kg di cozze fresche taratine;
  • 2 cipolle bianche;
  • 400 gr di patate pasta gialla;
  • 500 gr di riso Arborio per risotti o carnaroli;
  • 150 gr di formaggio romano pecorino grattugiato;
  • 1 barattolo pomodori pelati gr.200;
  • 5-6 pomodori rossi maturi;
  • olio extravergine di oliva q.b.;
  • aglio e prezzemolo q.b.;
  • sale e pepe q.b. ;
  • peperoncino se vi piace;
.
Preparazione degli ingredienti
 
  • Tritate il prezzemolo e l’aglio molto sottile;
  • Pulite le cozze, strofinate bene il guscio sotto un getto d’acqua;
  • Aprite le cozze con un coltellino e conservate il mezzo guscio contenente il frutto della cozza con il liquido contenuto,  in una ciotola;
  • Pelate le patate e tagliatele a fette sottili (circa 3mm).mettetele in una ciotola e conditele con olio, sale e pepe;
  • Pelate le cipolle e affettatele a fette sottili, mettetele in una ciotola e conditele con olio, sale e pepe;
  • Tagliate i pomodori freschi a fette sottili, metteteli in una ciotola e conditeli con olio, sale e pepe;
  • Passate al mixer i pomodori pelati e salate per q.b..
Preparazione della Tiella alla Barese
  • Mettere nella teglia (nell’ordine seguente) un goccio di olio extravergine di oliva, un mestolino di pomodori pelati, una spruzzata di prezzemolo e aglio,  del peperoncino sbriciolato, le cipolle,  le
    patate, le cozze  ed il riso e una spruzzata di formaggio;
  • Continuate (nell’ordine seguente) con un goccio  di olio extravergine, un mestolino di pomodori pelati, una spruzzata di prezzemolo e aglio,le cipolle ,  le cozze, il riso e una spruzzata di formaggio;
  • Terminate  l’ultimo strato con le patate , i pomodori freschi affettati ,i pomodori pelati tritati, un goccio  di olio extravergine, una spruzzata di prezzemolo e aglio e il formaggio;
  • Completate la preparazione aggiungendo un po’ di acqua di recupero dall’apertura delle cozze e  dell’acqua fredda fino all’altezza dell’ultimo strato;
  • Io solitamente faccio un paio di strati distribuendo equamente tutti gli ingredienti;
  • Inforniamo nel forno preriscaldato a 200 gradi;
  • Tempo di cottura 40-50 minuti circa fino a doratura;

 

 

 

Questa ricetta partecipa al contest del blog “le leccornie di Danita” Geografia in tavola.

http://leleccorniedidanita.blogspot.it/2012/05/geografia-in-tavola-ricette-ditalia-il.html

 

Con questa ricetta partecipo anche al contest del Blog di Max “un coccio al mese per 12 mesi”

 

 http://max-blogdimax.blogspot.it/2012/02/contestun-coccio-al-mese-per-dodici.htmlCon questa ricetta ho partecipato anche al contest “chi non risotta in compagnia ” organizzato dal blog nellacucinadiely;

Related Posts

7 responses

CONSIGLIA Crostata al cioccolato bianco e mirtilli